INDIGNAZIONE E PREOCCUPAZIONE
“UN EPISODIO GRAVISSIMO
CHE DEVE ESSERE CONSIDERATO
UN CAMPANELLO D’ALLARME”

Raid vandalico al Centro Padre Nostro di Brancaccio, partner di Progetto Odisseo. Sostegno e piena solidarietà da parte della direzione del progetto.

Maria Pia Pensabene, responsabile del Progetto Odisseo esprime sostegno e piena solidarietà al Centro Padre Nostro per l’atto vandalico e intimidatorio subito la notte scorsa. «Il Centro Padre Nostro è uno dei partner di Odisseo. Proprio prima di Natale nei locali vandalizzati nella notte tra l’8 e il 9 gennaio scorsi, un ex mulino del sale recuperato dal Centro con tenacia dopo anni di lavoro e investimenti, abbiamo tenuto un incontro con alcune donne e mamme del quartiere per illustrare misure di sostegno all’occupazione. Fa male pensare che un luogo così importante per il cambiamento sociale possa essere stato preso di mira. È un episodio che ci indigna e che consideriamo un campanello d’allarme da non sottovalutare».

Vetri in frantumi e danneggiamenti dopo il raid al Centro di Accoglienza Padre Nostro, nel quartiere Brancaccio di Palermo
11/01/2022    |    a cura di Redazione sito     |   Ufficio stampa
TORNA AL JOURNAL DI PROGETTO ODISSEO

Condividi questo post