Progetto Panormus
La Scuola adotta la Città

XXVI edizione

Vivere la città al ritmo del suo mare

Si è svolta sabato 9 aprile 2022 la giornata inaugurale dell’edizione XXVI dell’importante progetto del Comune di Palermo, quest’anno intitolato “Vivere la Città al ritmo del suo mare”. E non poteva esserci cornice migliore per questo titolo se non quella splendida del porticciolo di Sant’Erasmo in una radiosa mattina palermitana…

Di seguito, le dichiarazioni del Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando e dell’Assessora alla Scuola del Comune di Palermo, Giovanna Marano, tratte dal Programma del “Progetto Panormus – La Scuola adotta la Città” (clicca qui per scaricarlo in formato PDF), oltre a una galleria di immagini della giornata inaugurale.

«Il progetto “Panormus. La scuola adotta la città” è, ormai da anni, un punto di riferimento fondamentale per la comunità scolastica e per tutta la città. Perché,  attraverso questo progetto, la comunità scolastica cittadina esprime un ruolo fondamentale per la promozione e la costruzione dei diritti. Veniamo da due anni di pandemia che hanno sconvolto genitori, studenti, insegnanti, eppure la scuola palermitana nonostante le difficoltà ha dimostrato il proprio valore confermando il forte legame tra scuola, famiglia e territorio. E il territorio è ancora protagonista con un’edizione incentrata sul rapporto tra mare e musica. Mare che costituisce elemento essenziale per la nostra città: penso, ad esempio, alla rinascita e alla riscoperta della costa di Palermo, simbolo del cambiamento avvenuto in questi
anni. Ma penso anche al mare come continente liquido che unisce i popoli nel dialogo a sostegno della cooperazione e della pace. Valori per i quali dobbiamo continuare ad impegnarci ogni giorno e, in tal senso, la scuola gioca un ruolo educativo fondamentale. E poi c’è il linguaggio universale della musica che unisce e trasmette un segnale d’apertura, di ripartenza e di speranza. Ci apprestiamo, dunque, a vivere questa manifestazione con entusiasmo per raccontare le bellezze  della nostra città e per imparare ad averne cura».

Leoluca Orlando
Sindaco di Palermo

«Alla sua XXVI edizione il progetto Panormus. La scuola adotta la città continua a perseguire quegli obiettivi educativi che fanno della presa in carico del territorio, attraverso il recupero della memoria e la valorizzazione della propria cultura, un’ineguagliabile risorsa di apprendimento; una risorsa volta ad affermare una società aperta, inclusiva e attenta alle sfide della complessa modernità. Quest’anno la nostra ambizione è quella di veicolare attraverso Panormus un percorso di educazione sentimentale che muove dalla trama emotiva tra mare e musica. Nonostante la sua posizione, negli ultimi decenni il legame tra Palermo e il mare è stato  urbanisticamente derubricato e solo da qualche anno si sta riscoprendo attraverso un processo di riappropriazione graduale: dalla Cala al Foro Italico a Sant’Erasmo, in un processo continuo di riqualificazione della costa. Sappiamo che ascoltare il ritmo musicale dell’acqua ci conduce alla riflessione, a stare bene. Oggi, gli studi di neuroscienza dimostrano che osservare il mare fa sì che il cervello produca serotonina e dopamina, e che il suo inimitabile blu è un potente antistress. Il progetto destina anche ampio spazio alla pluralità espressiva dell’arte, vissuta non solo come momento di conoscenza ma soprattutto come opportunità d’azione e di gioco. La musica, in particolar modo, può coinvolgere in modo  attivo bambine, bambini, ragazze e ragazzi, poiché contiene in sé infiniti linguaggi e travalica la specificità di ogni cultura, diventando uno strumento di  comunicazione che non divide ma unisce, un’occasione di incontro con l’altro. Per questa peculiare valenza educativa, in sinergia di intenti e d’azione con la Fondazione Teatro Massimo, come gli scorsi anni, il progetto darà slancio propulsivo anche ad altre iniziative che vedono coinvolte le scuole ad indirizzo musicale della città».

Giovanna Marano
Assessora alla Scuola, Lavoro e Parità di Genere del Comune di Palermo

Photogallery
Clicca sulle anteprime per visualizzare un ingrandimento

Foto di Maria Pia Pensabene
09/04/2022    |    a cura di Redazione sito
TORNA AL JOURNAL DI PROGETTO ODISSEO

Condividi questo post